Catena

Guida generale sulla catena della bici

In questo articolo approfondiremo l’argomento catena. Vedremo come scegliere la giusta catena, come tagliarla alla giusta lunghezza, come montarla, come fare una corretta manutenzione e come intervenire in caso di rottura.

La scelta della catena

Quando si acquista una nuova catena dobbiamo innanzitutto verificare il numero di rapporti del nostro cambio. Il mercato oggi offre cambi a 12 velocità, 11 velocità, 10 velocità e così via a scendere con il numero di rapporti.

Le catene delle bici hanno una misura diversa a seconda del numero di rapporti del cambio e pertanto prima di procedere all’acquisto verifichiamo quanti pignoni ci sono nel nostro cambio. Il numero di corone anteriori è ininfluente, ciò che determina il numero di velocità sono i pignoni posteriori.

Per quanto riguarda la marca da acquistare il mio consiglio è di prendere una catena della stessa marca del nostro cambio. Essendo state progettate dalle case produttrici insieme agli altri componenti del cambio, saremo sicuri che non avremo problemi. Ovviamente nessuno vieta di utilizzare catene di marche diverse rispetto al cambio, in linea di massima ciò non costituisce un problema.

Catene bici 10V

Catene bici 11V

Catene bici 12V

La giusta lunghezza della catena

Una volta acquistata la catena corretta per il nostro cambio dobbiamo determinare a che lunghezza tagliarla. Le catene vengono infatti vendute più lunghe del necessario per poter essere adattate a qualsiasi bicicletta e vanno quindi accorciate. Se siamo sicuri che la nostra precedente catena era della corretta lunghezza, possiamo semplicemente contare il numero delle maglie della vecchia catena e accorciare la nuova alla stessa luneghezza. Se invece stiamo montando una nuova bici oppure non siamo sicuri che la vecchia catena fosse della giusta lunghezza, dobbiamo andare a determinare da noi a che lunghezza tagliarla.

La giusta lunghezza si determina posizionando la catena sul pignone posteriore più piccolo e facendola passare per la corona anteriore più grande. In questa posizione tiriamo le due estremità della catena e osserviamo il cambio posteriore che deve tendersi fino a risultare perpendicolare al terreno con le due pulegge allineate verticalmente come mostrato in figura in modo da formare un angolo di 90° con il terreno.

Tagliare la catena

Una volta determinata la lunghezza corretta dobbiamo tagliarla. Per farlo occorre uno strumento apposito che si chiama smagliacatena. Questo attrezzo, che non può mancare nell’officina di qualsiasi biker che si rispetti, serve a rimuovere i pin di aggancio della catena.

 

Prima di tagliare la nostra catena dobbiamo decidere come vogliamo richiuderla una volta tagliata. Le possibilità sono due: possiamo utilizzare una falsamaglia (scelta che consiglio) oppure possiamo chiuderla con un pin di chiusura.

Analizziamo con l’aiuto dell’immagine riportata di seguito come è fatta una catena nelle sue componenti.

Se decidiamo di utilizzare una falsamaglia dobbiamo tagliare la catena in modo da avere ad entrambe le estremità due rulli come nella figura qui in basso.

In questo modo andremo ad inserire la falsamaglia che va a sistemarsi al posto di una maglia esterna della catena. Una volta inserita la falsamaglia va tirata la catena con forza per far agganciare la falsamaglia.

Se dobbiamo aprire la falsamaglia per qualche motivo abbiamo bisogno di una pinza che ci faciliti l’apertura come questa:

Se invece decidiamo di utilizzare un pin di chiusura dobbiamo tagliare la catena in modo da avere ad una estremità il rullo e all’altra una maglia esterna, vedi figura in basso.

Inseriamo quindi il pin di chiusura in dotazione con la nuova catena e utilizziamo lo smagliacatena per spingerlo al suo posto fino a quando non sentiamo un clik che indica che il pin si è correttamente innestato. Il montaggio con il pin richiede una maggiore attenzione rispetto alla falsamaglia perchè è facile esagerare nello stringere con lo smagliacatena rischiando di non far chiudere bene il pin, per questo motivo io consiglio la falsamaglia che è più pratica.

Manutenzione della catena

La manutenzione della trasmissione e quindi della catena è un argomento che abbiamo già trattato nel nostro precedente articolo la pulizia ordinaria della bici e quindi non ci dilungheremo troppo.

Come abbiamo spiegato la catena andrebbe pulita dopo ogni uscita per evitare l’accumulo di sporco che ha un effetto carta abrasiva sulle parti della trasmissione.

E’ necessario sgrassarla con prodotti specifici come il WD 40 specifico per bici.

Questo prodotto è in grado di sciogliere in pochi secondi il grasso più ostinato, vedrete tornare la vostra catena come nuova, provare per credere.

Una volta sgrassata la catena va lubrificata nuovamente. La lubrificazione va eseguita una goccia alla volta su ogni rullino interno della catena, non occorre bagnare quindi tutta la catena, attireremo inutilmente lo sporco.

Utilizziamo un olio in base alla stagione di utilizzo, Wet per condizione umide tipiche del periodo invernale oppure Dry per condizioni asciutte tipiche d’estate.

Di seguito trovate il link per l’acquisto di olio per lubrificare la catena: Olii catena su Amazon

Quando sostituire la catena?

Difficile dare una stima di durata della catena in quanto è legata a troppi fattori. Per stabilire se una catena è eccessivamente usurata dobbiamo misurare il grado di allungamento utilizzando appositi calibri come questo:

Se il calibro entra completamente all’interno della maglia vuol dire che la catena si è allungata eccessivamente e quindi va sostituita. Nell’immagine in basso è mostrata una catena ancora in buono stato. Come si vede, il dente a sinistra del calibro non è entrato totalmente all’interno della maglia. Se fosse entrato tutto e lo strumento risultava parallelo alla catena allora era da cambiare.

Rottura della catena durante l’uscita

Può capitare che durante una delle nostre uscite la catena si spezzi accidentalmente. Se si hanno con se gli strumenti giusti questo non costituisce un grosso problema.

Vediamo cosa portare con noi e come ovviare a questo problema. Occorre sicuramente un multi attrezzo dotato di smagliacatena con il quale andremo a rimuovere la maglia spezzata della catena come spiegato in precedenza.

Al suo posto dobbiamo inserire una falsamaglia che non deve mai mancare nel nostro zaino. La falsamaglia come per la catena va acquistata in base al numero di velocità del cambio, non sono tutte uguali. Al link di seguito ne potete trovare alcune. Falsemaglie