Realizziamo un parafango fatto in casa

In questo articolo vedremo come realizzare facilmente e in maniera economica un semplice parafango fatto in casa per la nostra bici. Un parafango da montare sulla forcella si rivela utile in tutte quelle situazioni di bagnato e fango per ridurre gli schizzi sulla faccia provenienti dalla ruota anteriore.

Vediamo subito l’occorrente:

  • Foglio di PVC da 1 mm di spessore
  • Forbici
  • Matita
  • Fascette da elettricista

Realizzazione

Per prima cosa scarichiamo e stampiamo la sagoma del nostro parafango qui in basso.

Fai click sull’immagine per scaricare il PDF

Assicuriamoci di stampare la sagoma in scala 1:1 quindi le dimensioni devono corrispondere a quelle riportate sulla sagoma stessa. Ritagliamola e tracciamone il contorno sul nostro foglio di PVC. I fogli di PVC sono facilmente reperibili presso i Brico Center o altri negozi di ferramenta e si trovano di solito in diversi colori. Io di solito uso il nero.

Tracciata la sagoma sul PVC ritagliamolo con le forbici e pratichiamo i fori in corrispondenza dei cerchi indicati sulla sagoma. Questi fori sono necessari per far passare le fascette da elettricista per il fissaggio alla forcella.

A questo punto non dobbiamo fare altro che fissare con quattro fascette il nostro parafango alla forcella ed il gioco è fatto. Avremo un parafango del tutto simile ad un Mush Guard che si trova in commercio a costi sicuramente più elevati e avremo la soddisfazione di aver creato un oggetto funzionale per la nostra bici con le nostre mani.

Con un foglio di PVC da pochi euro riusciamo a ricavare almeno 4 parafanghi.

Volendo abbellire il parafango potremmo eventualmente anche rivestirlo con una pellicola simil carbonio per dargli un tocco di professionalità e perchè no, potremmo decorarlo con qualeche bell’adesivo.

Questo tipo di parafango può essere facilmente montato anche al posteriore ma dietro avrebbe semplicemente una funzione estetica.

Buon lavoro a chi vorrà cimentarsi nella costruzione.

Parafango fatto in casa